Inventio - Concerto del trio d'archi Yulia Berinskaya, Valentina Danelon, Anna Serova

24/09/2022 at 14:00 in Sala Monteverdi

Programma

Inventio Bach/Taneyev

J.S.Bach

Invenzioni a due voci, trascrizione per due violini di Yulia Berinskaya e Valentina Danelon

Sinfonie a tre voci, trascrizione per due violini e viola di Ferdinand David (1810-1873)

 

S.I.Taneyev

Trio per due violini e viola Op.21, Trio Inventio

 

Yulia Berinskaya, violino

Valentina Danelon, violino

Anna Serova, viola

 

 

Yulia Berinskaya

Yulia Berinskaya è considerata una delle più attive violiniste del panorama musicale italiano ed internazionale, impegnata in una brillante carriera in qualità di solista, camerista e didatta, apprezzatissima in Italia e all’estero grazie al suo straordinario talento e alla sua eccezionale poliedricità.

Come solista si è esibita affiancata dall’Orchestra Verdi di Milano, da I Musici di Parma, dall’Orchestra Amadeus di Mosca, dall’Orchestra La Filarmonica di Sverdlovsk, dall’Orchestra Classica Viva e dall’Orchestra del Conservatorio di Milano, in sale prestigiose quali l’Auditorium Mahler e la Palazzina Liberty a Milano, il Palazzo degli Scienziati e la Sala grande della Casa dell’Unione dei Compositori a Mosca, l’Auditorium San Barnaba di Brescia, etc.

Appassionata camerista, è regolarmente invitata a tenere concerti in Olanda, Svizzera, Francia, Germania, ex Jugoslavia, USA, Israele, Russia, mentre in Italia è presente in alcuni fra i maggiori Festival musicali quali il Festival Music in Lime (Lago Maggiore), il Festival Suoni d’Abruzzo, il Salso Summer Festival, il Festival Musicale Internazionale Nei Suoni dei Luoghi, etc.

 

Valentina Danelon

Nata nel 1985, si diploma in Violino con il massimo dei voti sotto la guida di Michele Lot al Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto e nel 2009 consegue il Diploma finale in Pedagogia musicale al Conservatorio della Svizzera Italiana (Lugano) nella classe di violino di Valeri Gradow.

E’ risultata vincitrice di numerosi premi a concorsi nazionali ed internazionali, tra i quali: III premio assoluto al Concorso Nazionale per Violino Solista “L. Zanuccoli” di Sogliano al Rubicone (FC); I premio al “XI Canetti International Music Festival” (Francia); premio “L. Zambon 2005” quale miglior studente del Conservatorio di Castelfranco Veneto; premio “La fabbrica delle note” di Padova; “Nuovi Orizzonti” (Arezzo); premio “Sonart Studio”.


Nel 2012, in duo con la pianista B. Orlandi, ha vinto il Primo Premio assoluto e la borsa di studio al “XXVI Premio Caraian” per la Musica da Camera (TS) e il Primo Premio con borsa di studio nella categoria Duo al XVIII Concorso di Musica da Camera “G. Rospigliosi” di Lamporecchio (PT).

Si è esibita come solista accompagnata da I Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone, dalla Nuova Orchestra da camera “Busoni” di Trieste, dall’orchestra sinfonica Accademia Musicale Naonis, dall’orchestra sinfonica “Mihail Hora” (Romania), dall’orchestra del Conservatorio di Castelfranco Veneto, dall’Orchestra Sinfonica di Lecco e altre.

La sua attività cameristica la vede ultimamente esibirsi in duo con la pianista Cristina Santin e in duo con la violinista Yulia Berinskaya. 

Dal 2020 è direttrice artistica dell’Orchestra Sinfonica della Versilia. E' ideatrice e direttrice artistica del progetto Musica e Storie lungo il Cammino Celeste (2021).

E’ co-ideatrice insieme a Yulia Berinskaya del Progetto didattico pedagogico “La grande scuola violinistica russa. L’eredità di Yuri Yankelevich”, presentato in qualità di co-relatrice presso l’International Exibition Cremona Musica 2019 e all’interno di trasmissioni radiofoniche e riviste specializzate.

 

Anna Serova

Figura unica nel panorama internazionale, solistico e della musica da camera, la violista Anna Serova ha ricevuto negli ultimi anni dediche da alcuni dei più importanti compositori contemporanei (Azio Corghi, Marcello Fera, Roberto Molinelli, Boris Pigovat, Enzo De Rosa) i quali hanno creato per lei un nuovo genere di composizione, unendo la forma del concerto all’azione scenica di un’opera di teatro.

Il compositore Azio Corghi, colpito dalla straordinaria figura di musicista di Anna Serova, ha riscritto per lei, in una nuova versione con viola solista, la cantata “Fero dolore”, folgorante trasfigurazione di due Madrigali monteverdiani, che è stata eseguita nell’anno 2006 in prima assoluta e trasmessa dal canale satellitare “SKY CLASSICA”.

Collabora da anni con il compositore italiano Roberto Molinelli che le ha dedicato alcuni delle sue composizioni come “Milonga y Chacarera” per viola e orchestra, “Aeraqua” per viola e violino e il progetto “Tango all’Opera”. Nel 2017 Anna Serova ha eseguito “Lady Walton’s Garden”, Concerto per Viola, Orchestra e Tanguero di R.Molinelli in prima assoluta a Wellington, con la New Zealand Symphony Orchestra. Il brano è stato scelto dalla rivista inglese “THE STRAD” come “Premiere del mese” del numero di Settembre 2017.

Ricordiamo anche alcune PRIME ESECUZIONI ASSOLUTE come “Tang-Jok(Her)” di A.Corghi al festival de L’Aquila, “Poema d’Aurora” del compositore israeliano Boris Pigovat al Teatro Filarmonico di Verona e la Tragedia lirica “Giocasta” di Azio Corghi al Teatro Olimpico di Vicenza, dove suonando e recitando sulla scena, Anna Serova impersona il destino.

 

 

 

Organizzazione: CremonaFiere