Steinway Piano Festival: Concerto di Konstantin Scherbakov

28/09/2019 at 15:00 in Sala Cristofori

Programma

P. Tchaikovsky:

Chant elegiaque

Meditation op. 72

F. Chopin:

Fantasie op. 49 in fa minore

Ballade n. 3 op. 47 in la bemolle maggiore

Andante spianato e Grande polonaise brillante op. 22 in mi bemolle maggiore

 

Konstantin Scherbakov

Il pianista russo Konstantin Scherbakov è stato un bambino prodigio, suona il pianoforte dall'età di cinque anni e ha fatto il suo debutto con un'orchestra con l'esecuzione del primo concerto per pianoforte di Beethoven. In seguito si è trasferito a Mosca per studiare presso il Conservatorio Čajkovskij, dove è stato guidato principalmente dal leggendario insegnante Lev Naumov, di cui è diventato assistente in seguito. Scherbakov nel 1983 ha vinto il primo Concorso Rachmaninov, per poi vincere altre competizioni internazionali a Montreal, Bolzano, Roma e Zurigo. Scherbakov ha costantemente costruito la sua carriera nell'ex Unione Sovietica, dove si è esibito con tutte le principali orchestre e in più di cento città. Acclamato dalla critica al Lucerne Festival come moderno Rachmaninov, ha iniziato la sua carriera internazionale nel 1990 al 20° Chamber Music Festival di Asolo, in Italia, dove ha eseguito il lavoro completo di Sergei Rachmaninov per pianoforte in soli quattro recital, con l'approvazione di Sviatoslav Richter. Nel 1992 lui e la sua famiglia si trasferirono in Svizzera e da allora in poi la sua carriera ebbe una crescita piuttosto rapida. Oggi Scherbakov è tra i pianisti più trasmessi e registrati. La gamma del suo repertorio è vasta ed esigente, sia dal punto di vista tecnico che interpretativo: ha registrato (o sta registrando) le opere complete per piano solo di Leopold Godowsky, Shostakovich e Ottorino Respighi; le opere pianistiche / orchestrali complete di Medtner, Čajkovskij, Respighi e Scriabin; ha registrato e suonato in concerto altri grandi progetti tra cui le trascrizioni complete per pianoforte di Franz Liszt delle sinfonie di Beethoven. Il suo repertorio comprende anche compositori disparati come Domenico Scarlatti, Lyapunov e Poulenc. Oltre a recital, spettacoli orchestrali, tour mondiali e trasmissioni televisive trasmesse in tutta Europa, la sua attività concertistica ha portato la partecipazione a importanti festival, come Francoforte, Bregenz, Bodensee, Lucerna, Klavier-Festival Ruhr, Bad Kissingen, Schubertiade Feldkirch e Salisburgo, tra gli altri. Scherbakov ha realizzato numerose registrazioni dal 1992. Ha firmato con Naxos, dove ha fatto la sua prima registrazione, gli Studi trascendentali di Liapunov, per poi passare nel 1994 in Marco Polo, l'azienda gemella di quell'etichetta. EMI lo presentò, attraverso la sua serie di debutti, in un disco di parafrasi del valzer di Johann Strauss II di Max Reger, Carl Tausig, Rosental, György Cziffra e altri. Con un repertorio fenomenale di circa cinquanta concerti e un numero analogo di programmi di recital, ha registrato musica da Bach a Strauss e Scriabin e da Beethoven a Medtner e Respighi. Registrerà per Marco Polo l'opera completa per pianoforte di Leopold Godowsky. Il suo contributo alla serie di musica per pianoforte di Naxos Franz Liszt include le performance delle trascrizioni di F. Liszt delle Symphonies di Beethoven, fra le quali la Ninth Symphony è stata premiata con il 2005 Critical 'Prize, così come la sua registrazione della Sonata in mi minore di L. Godowsky per Marco Polo, che è stata insignita del Premio della Critica tedesca nel dicembre 2001. La registrazione di Scherbakov dei 24 Preludi e Fughe di Shostakovich per Naxos ha ricevuto il Premio Classico 2001 a Cannes. Konstantin Scherbakov è anche entrato a far parte del corpo docente dello Zurich Arts University nel 1998. Svolge regolarmente corsi di perfezionamento in pianoforte e ha fatto parte della giuria di varie prestigiose competizioni pianistiche.

 

 

Organizzazione: Steinway Piano Gallery Passadori e CremonaFiere

Steinway Piano Gallery Passadori